Federico Moccia. L'uomo che non voleva amare


Цена 1490,00 руб
Цена / кг:
Описание
Автор: Federico Moccia 
Название: L'uomo che non voleva amare
Издательство: Rizzoli
Кол-во страниц: 414
 

Танкреди - мужчина мечты: красивый и богатый. Все женщины рано или поздно поддаются его обаянию, но лишь давняя любовная рана изменила его и поэтому он не желает больше любить... до тех пор, пока не встречает Софию. Танкреди теряет голову и делает всё, чтобы завоевать внимание и любовь этой женщины. Но что делать, если любовь у неё уже есть, это другой мужчина Андреа. Может ли женщина отказаться от страсти не признающей границ, которая так стремительно врывается в её жизнь, и всё то, что раньше было ясным, теперь имеет нечёткие очертания и полно сомнений?

Tancredi è l'uomo dei sogni: dotato di una bellezza magnetica, possiede un'isola alle Fiji, ville in tutto il mondo, jet privati. Tutte le donne prima o poi cedono al suo fascino. Ma un'antica ferita l'ha cambiato per sempre e per questo è un uomo che non vuole amare. Finché non incontra Sofia, una promessa del pianoforte che ha smesso di suonare per un voto d'amore. Basta uno sguardo perché Tancredi perda la testa per lei. Farla sua diventerà un'ossessione divorante. Sofia, però, un amore ce l'ha già: è Andrea ed è per sempre. Ma una donna può rifiutare una passione che non conosce confini, quando irrompe nella sua vita e fa vacillare tutte le certezze?

Federico Moccia. Figlio di Giuseppe Moccia, conosciuto come Pipolo, sceneggiatore con Castellano di innumerevoli film e poi regista di grandi successi della commedia all'italiana degli anni Settanta e Ottanta. Il film del padre "Attila flagello di Dio" segna anche l'esordio nel mondo del cinema di Federico, che vi partecipa, appena diciannovenne, come aiuto regista. Dopo un esordio come regista passato inosservato, diventa sceneggiatore e regista televisivo. Lavora a lungo per la televisione, scrivendo i testi di alcune trasmissioni di successo. Scrive nel 1992 il suo primo libro, T"re metri sopra il cielo", ma non trova un editore che lo pubblichi, così lo stampa a sue spese per un piccolo editore. Le poche copie distribuite vengono tofocopiate dai ragazzi e inizia così il successo. Nel 2004 il libro è pubblicato da Feltrinelli ed esce anche il film tratto dal romanzo. Con questo titolo vince numerosi premi e il romanzo viene venduto in tutti i Paesi d'Europa, in Giappone e in Brasile. Altri successi, altri film. Nel 2007 esce "Scusa ma ti chiamo amore" edito da Rizzoli, da cui è tratto un film per la regia dello stesso Moccia, interpretato da Raoul Bova e dalla esordiente Michela Quattrociocche. Nel 2008 esce "Amore 14", nel 2009 "Scusa ma ti voglio sposare" e nel 2011 "L'uomo che non voleva amare". I suoi libri sono tradotti in oltre quindici Paesi. Nel 2013 è uscito "Quell'attimo di felicità" (Mondadori).